Galleria

Oggi aperto fino alle 20:30

Ipermercato

Oggi aperto fino alle 21:00

Area ristorazione

Oggi aperto fino alle 20:30
Scopri tutti gli orari >>
<< Torna all'elenco

Fare la spesa intelligente: la guida completa

food

Ognuno di noi fa la spesa in maniera differente: ad esempio, chi seziona gli scaffali del supermercato settimanalmente adotterà un modus operandi opposto rispetto all’eroe che decide di sfoderare la sua lista solo una volta al mese. Ancora, il single che si accontenta di una manciata di scatolette di tonno e qualche prodotto surgelato dovrà rivedere le sue abitudini alimentari e d’acquisto una volta affiancato da un partner che impiega trenta minuti buoni per scegliere la passata di pomodoro (a suo dire) perfetta per le pennette rigate.

Se anche tu, come noi, hai voglia di scoprire i migliori trucchetti per compere da 10 e lode, sfoglia la nostra guideline e scopri gli accorgimenti smart per una spesa intelligente!

La lista della spesa: lo sai come si fa?

Le liste rappresentano le fondamenta di ogni buon acquisto che si rispetti, e impiegare qualche minutino in più alla loro stesura riuscirà a facilitare la tua spesa, rendendola decisamente più smart. 

Il tuo obiettivo primario è  quello di stilare una lista della spesa completa e ordinata: infatti, un elenco ben ponderato ci consente anzitutto di risparmiare un bel po’ di tempo, in quanto evita di farci girovagare nel supermercato senza meta e senza idee nella vana speranza di farci tornare in mente cosa manca; inoltre, ci permette di non sprecare i nostri soldi con spese inutili e prodotti doppioni, magari anche prossimi alla scadenza.

Partiamo da un consiglio basilare, seppur piuttosto distante da carta e penna: è bene mantenere in casa una cucina così impeccabile e ben organizzata che, aprendo lo scaffale, ci faccia rendere immediatamente conto che prodotto manchi o che cosa sia necessario acquistare. Inoltre, tenere una lavagnetta o appiccicare dei post-it al frigo su cui appuntare i prodotti finiti o in dirittura di arrivo, è un vecchio trucchetto che non passa mai di moda e che ti permetterà di creare una lista infallibile. Se i fogliettini volanti proprio non ti vanno a genio, fai un giro online: il Web fornisce alternative digital divertenti e performanti, come le liste predefinite da stampare dopo un’accurata personalizzazione, o i più rigorosi fogli excel, ideali da condividere in famiglia. Lo smartphone, poi, è il re delle applicazioni casalinghe, perfette per chi vuole elaborare e gestire la propria lista della spesa con un semplice tap.

Ovviamente, meglio segnare sulla nostra lista già da subito i beni di prima necessità, ovvero tutto ciò che consumiamo sempre e che in casa non può mancare (ad esempio, acqua e detersivi); invece, se c’è qualche prodotto per cui vai particolarmente ghiotto, meglio conservare i volantini delle promozioni, in modo da farne una bella scorta quando in offerta, risparmiando un bel po’.

Anche pianificare i nostri pasti della settimana o, perchè no, dell’intero mese, potrebbe tornare molto utile: infatti, solo in questo modo riusciremo a sapere esattamente quali tipi di prodotti ci occorrono e in che quantità, così da poter sopravvivere dignitosamente senza patire i morsi della fame. 

Se i troppi impegni ti costringono ad una spesa che sembra quasi una lotta contro il tempo, sii un maratoneta… organizzato: scrivi la tua lista seguendo l’ordine degli scaffali e delle sezioni del tuo supermercato di fiducia. Eviterai così di fare giri a vuoto, di perderti nel labirinto dei banchi frigo e di tornare sempre nello stesso reparto.

Un ultimo consiglio per la lista della spesa a prova di bomba è di non stilarla mai a stomaco vuoto: potrebbe sembrare una paternale più che un suggerimento ma, proprio come quando entrato in un supermercato in preda alla fame infili tutto nel carrello, allo stesso modo si rischia di scrivere nella lista qualunque tipo di cibo, se a stomaco vuoto!

 

Come fare la spesa in modo intelligente

Secondo l’Istituto Ixè, quasi tre italiani su quattro hanno annullato gli sprechi alimentari nell’ultimo anno, i restanti dichiarano addirittura di averli aumentati. Eppure evitare di buttare il cibo è davvero semplicissimo. 

Prima di tutto, è importante  programmare la nostra spesa, prediligendo acquisti ridotti ma molto più frequenti: non  è un mistero che la spesa mensile nei supermercati aumenti a dismisura la probabilità di ritrovarsi in dispensa prodotti scaduti o andati a male. Se proprio non si può fare a meno della maxispesa, meglio prediligere gli alimenti di stagione e fare attenzione al giusto grado di maturazione, specialmente se si tratta di frutta o verdura:  conservare il prodotto adeguatamente, tenendo in conto ciò che si vuole consumare a breve e quello che si intende conservare più a lungo, è un ottimo trucchetto.

Non dimenticare di controllare sempre l’etichetta della scadenza, distinguendo tra ‘da consumarsi preferibilmente entro’ e il ‘da consumarsi entro’: infatti, se nel primo caso sei obbligato ad utilizzare il prodotto entro la data indicata, il secondo caso fa riferimento alla data ultima entro cui l’alimento mantiene le sue proprietà gustative e nutrizionali.

Un ultimo e prelibato suggerimento parte direttamente dalla tavola degli italiani, maestri di golosissimi piatti ‘riciclati’ al cento per cento, come la macedonia, le frittate o i polpettoni: infatti, questi manicaretti aiutano a non gettare i nostri preziosi avanzi nella spazzatura e a tenere vive le tradizioni culinarie ed enogastronomiche del territorio. Basti pensare alle polpettine di carne, nate dalla carne macinata, pane raffermo e avanzi di formaggio; le quiche, famose per la loro friabilità e il loro cuore di verdure tanto saporito quanto di scarto; infine, cosa è la macedonia se non frutta, decisamente troppo matura, annegata in un mare liquoroso e zuccherino?

Come fare la spesa risparmiando

Se ‘risparmiare’ è il tuo mantra di ogni giorno, è bene cominciare a farlo dalla spesa alimentare: non sono solo le scarpe e i viaggi a gravare sul tuo conto in banca, ma anche l’andirivieni dal minimarket sotto casa.

Rendere il supermercato un teatro parsimonioso e concedersi una spesa gustosa ma all’insegna dell’economia è più semplice di quel che pensi. 

Partiamo dai tuoi compagni di compere: la spesa è un compito solitario, rigoroso e silente, non adatto ad una crew di spendaccioni. Se hai il cuore troppo tenero per dire di no ad un coinquilino privo del senso della misura o a dei figli dalle richieste incessanti, propendi per una spesa solitaria e dritta al sodo: recati direttamente al reparto che ti interessa senza passare o soffermarti sugli altri, in modo tale da risparmiare sì denaro, ma anche tantissimo tempo!

Una volta alla cassa, ricorda di conservare i buoni spesa e i coupon, solitamente rilasciati dalle cassiere o posizionati in bella vista sui pacchi dei prodotti da te acquistati. Visto che i buoni non sono mai troppi, vai a caccia di sconti anche sui siti internet: ne troverai tantissimi che ne distribuiscono anche di virtuali in collaborazione con le varie marche. Occhio però a non farti tentare troppo dal brand, ma prendi piuttosto l’abitudine di leggere le etichette, gli ingredienti e confrontare i prezzi tra gli alimenti.

Quando acquisti, “pacca i pacchi” e non scegliere verdura prelavata o pretagliata. L’insalata imbustata fa pagare cara la sua comodità, molto più di quanto costerebbe lavarla nel rubinetto e tagliarla da te. Lo stesso vale per la frutta, il formaggio imbustato, i rametti e le pietanze preparate: in particolare, queste ultime non sono solo esose, ma soprattutto poco genuine.

Concludiamo la sfilza di consigli salvadanaio con un friendly reminder esclusivo, direttamente dal mondo del marketing. Esporre i propri prodotti in un supermercato può avere un costo non indifferente per il brand, tanto che gli articoli delle aziende che pagano di più vengono dove è più facile essere visti, solitamente a metà scaffale. Chi vuol pagare meno deve essere disposto a fare qualche squat: le offerte vantaggiose sono tutte nell’ultimo scaffale!

 

La spesa settimanale: ecco i nostri consigli

Se pianificare la lista della spesa settimanale perfetta ti sembra utopia, vuol dire che non hai ancora conosciuto le tue più fedeli alleate: organizzazione e preparazione.

Il segreto per una spesa perfetta è acquistare nell’ottica di un menù settimanale, in modo tale da avere ben chiari i prodotti da cercare al supermercato e da poterli comprare tutti in un solo giorno. 

Ovviamente, conviene acquistare durante sconti e promozioni, recandosi almeno in due o tre supermercati: l’obiettivo è cercare il prodotto migliore al prezzo più conveniente nel raggio di pochi chilometri. I volantini ci aiutano molto a capire se e dove reperire in quella settimana particolare qualche articolo interessante, permettendoci anche di avere un primo confronto sui prezzi tra supermercati

Di solito, la spesa settimanale si affianca a compere più restrittive, dipendenti da scadenze e beni di prima necessità: diamo sempre un occhio alla dispensa e alle date di scadenza dei prodotti che abbiamo già in casa!

 

Come fare la spesa mensile per una famiglia di 4 persone

Se decidi di fare un’unica, grande spesa mensile prepara a dovere uno spazio in casa abbastanza capiente da contenere le tue preziose provviste.

Procedi sezionando il tuo calendario: prendi nota degli impegni del mese, come i pasti fuori casa o le occasioni importanti, e scegli le pietanza in base al tempo che avrai a disposizione per prepararle e consumarle. 

Poi, scegli il giorno perfetto per la tua spesa, privo di impegni e unicamente dedicato ad una minuziosa esplorazione del Centro Commerciale. Meglio puntare a metà settimana, per evitare la confusione e accaparrarsi le offerte migliori; alla cassa paga la tua spesa in contanti per renderti conto dei soldi spesi e di quanto stai sforando il budget che ti eri prefissato.

Una volta a casa, organizza in scorte e porzioni i tuoi alimenti:  sistema i prodotti mettendo in bella vista quelli da consumare prima, come i beni deperibili, e lasciando i rimanenti per i pasti successivi. Inoltre, le porzioni ti aiuteranno a risparmiare tempo quando preparerai i pasti, soprattutto se si parla di alimenti congelati che non è assolutamente possibile scongelare. 

Consigliamo sempre, dopo la prima spesa del mese, di continuare ad affinare le tecniche di risparmio conservando e analizzando gli scontrini: sottolinea con colori diversi i beni essenziali che hai consumato completamente e quelli che compri compulsivamente, ma poi non utilizzi.

 

Single e giovani coppie: consigli per la spesa perfetta

La spesa dei più giovani si può sintetizzare con due aggettivi: rapida ed economica

I ragazzi che hanno appena varcato la soglia di una casa tutta loro sono spesso studenti fuori sede, lavoratori solitari o coppie alla prima convivenza, che vogliono o non possono dedicare molto tempo alla spesa. Finiscono così per preferire il piccolo market sottocasa senza badare né ai prezzi tragicamente alti né alla propria salute. 

Ma il grande vantaggio dei giovani, siano essi single o in coppia, è che conoscono le proprie abitudini alimentari così bene da azzeccare sempre la quantità e la qualità perfetta della loro spesa.

Il migliore amico dei ragazzi è il prodotto generico e di lunga conservazione: pomodori pelati, tonno in scatola, condiriso… tutti articoli perfetti per pasti fugaci, ma non per questo meno sostanziosi. Anche gli alimenti stagionati, come i latticini o  gli insaccati, sono  perfetti da riporre nel frigo, perchè utili in ogni momento, specialmente se porzionati sottovuoto. 

I millenials non disdegnano certo i cibi freschi: ortaggi e verdure possono benissimo essere acquistati in grossi quantitativi, solo a patto che vengano cucinati e congelati, in modo tale che non vadano a male.

Fare la spesa non significa solo acquistare alimenti, ma anche prodotti utili alla pulizia della casa e benessere personale. In realtà, basta acquistare un singolo pezzo per ogni prodotto, specialmente se la casa non è molto grande ed abitata solo da una o due inquilini.

Ultimo, spassionato suggerimento: tarate la vostra spesa in base a chi porterà le buste!

Gli altri trends